V E N E T O

La presenza della vite nel Veneto risale all’epoca preromanica, dal VII secolo a.C. si trovano vini fatti dai Romani. Ci furono le invasioni barbariche, e questo diminuiva la potenza della commercializzazione a Venezia, ma dalle altre parti si consentì a esportare i vini in altri paesi. Verso la metà del 1500 iniziò la fama dei vini della zona di Treviso, di Vicenza e della Valpolicella. I primi studi sulle caratteristiche delle viti, risalgono al 1800 per capire quali viti potessero essere adattate. Le difficoltà gettarono anche le basi per la rinascita, che fu solo dopo il 1950 la rinascita della vera ripresa dell’enologia, fino ad avviare un processo negli anni ’90 che ha dato i primi risultati.